25.8.07

Scendendo l'Italia

In questi giorni son stato in viaggio; e ribadisco che viaggiare mi piace assai.

Bologna-Pescara, poi Pescara-Matera, poi Matera-Cosenza e infine Cosenza-Cefalù; questa la prima parte del viaggio, su una pandina lungo l'Adriatica e la Salerno Reggio Calabria. Mi piace guidare, specialmente in viaggio, fuori dal traffico urbano.
Gran autostrade, poi le statali per Matera, la Ionica, i cantieri della Salerno-Reggio Calabria e gli incendi per la Calabria... i mulini a vento prima di Bari, gli autogrill, l'Appennino che è un paesaggio davvero bellissimo, in buone parti abbastanza intatto. Ed il caldo, l'aria condizionata e le salite che rendono un banale sorpasso di camion una avventura. E tanta musica.
Ho troppi ricordi confusi in testa.

Resoconto città:
Pescara, brutta e monopolizzata da D'Annunzio in ogni sua espressione; peccato perché avrebbe mare, Appennini, arrosticini ed una famiglia ospitalissima.
Matera, bellissima, la città antica è affascinante e profuma di storia millenaria; il canyon è splendido (e inquinato); la cucina ottima (ci faceva da mangiare il Barabba de La passione di Cristo) e la calura estiva micidiale.
Cosenza, città brutta, orrenda da guidare (almeno per chi come me è abituato ad usare le frecce, per intendersi); è una di quelle città dove se trovi dei turisti ti chiedi chi ce li abbia portati, non è previsto che ce ne siano.
Cefalù, l'arrivo, che dopo 4 giorni in macchina ci voleva proprio. Bella, e come ovunque in Sicilia anche vituperata dall'uomo;

Qui la vacanza continua in altre due fasi, ma non ho voglia di raccontarle ora, vorrei far sedimentare ancora tutto. Intanto passo a guardare le foto (e penso che son troppo poco abbronzato)

Etichette: ,

7 Comments:

Blogger Giko dice...

Weilà, pier!...quando ci si rivede? son secoli!

29/8/07 13:58  
Blogger piero tasso dice...

settembre mi vedrà girare come una trottola; e una parte dei giri passerà per padova, abbi fede!

29/8/07 19:07  
Blogger Giko dice...

se coincide col 7,9,10,23 ti becchi anche un conzert!

31/8/07 00:45  
Blogger Gatto Nero dice...

Cosenza è brutta, lo confermano anche i calabresi.
Solo i cosentini dicono che Cosenza è bella. Guidare l'auto in Calabria è un dramma ovunque, in ogni caso.
Cefalù: ci sono stato un giorno, quest'anno. Carina, niente di esaltante.

2/9/07 06:48  
Blogger piero tasso dice...

eh, ma io a Cefalù mi son lasciato suggestionare dal mare, ed il centro storico è proprio carino (ed integro); le brutture son poco più in là

2/9/07 22:16  
Blogger Elitre dice...

Sticazzi. Non so cosa abbiate visto di Cosenza, ma se non avete lasciato l'A3 o la zona stazione ferroviaria sfido io che non vi sia piaciuta. Poi i gusti son gusti... ma Sgarbi (che è decisamente più NPOV di me e che non capisce niente di molte cose, ma l'arte è il campo suo) ha sempre detto che il ns centro storico è uno dei più belli d'Italia. E se anche non lo dicesse, lo sarebbe lo stesso. Bah.

4/9/07 00:55  
Blogger piero tasso dice...

son stato in centro, alla confluenza tra i due fiumi
il "centro centro" è bellissimo; il resto un po' meno, dai :-)

comunque il maggior effetto negativo di Cosenza è stato il non trovare ristoranti o simili per la sera, quando abbiamo visto turisti stranieri ci siam stupiti per la mancanza di "roba per turisti" come ristoranti, pizzerie, insegne luminose etc

4/9/07 13:18  

Posta un commento

link a questo post:

Crea un link

<< Home