15.3.07

sicurezza nei cieli

alla faccia della sicurezza aerea...
andata per Bordeaux, partenza da Bologna. Ripongo nelle vaschette che passano sotto alla macchinetta scanner la mia giacca, cellulare, chiavi e zainetto. Passo sotto il metal-detector e suona; era il portadocumenti. Faccio passare anche le tessere sotto lo scanner (se si sono smagnetizzate uccido qualcuno) e ripasso sotto il metal-detector; non suona.
Un tizio mi chiede gentilmente di alzare le braccia e mi chiede dove son diretto. Ma che vuole? quello di prima mi ha già visto il biglietto, son passato e tutto... vabbè, mi faccio palpeggiare; quando ha finito mi fa andare, controllo di routine. Recupero le cose.

Nel tempo di attesa prima dell'imbarco assisto ad altri controlli; minuziosi, direi; le donne con tacchi (e poi capisco, anche i sospettabili in genere) vengono inviate ad un controllo dove fanno togliere le scarpe, che vengono passate allo scanner.
Una famiglia musulmana, con abiti variopinti ma lunghi ed occludenti, viene mandata in quel controllo; un uomo (ma se ci sono le donne, perché lo fa un uomo? comunque discreto) palpeggia la donna per verificare non ci sia nulla. Questa famiglia è uno strazio e si presenta al controllo con mille sacchettini mal chiusi, e con bottiglie d'acqua; se si aggiunge che madre e figlia sono intabarratissime, ovviamente i controlli sono particolarmente approfonditi. Ma non voglio fare una morale sulle discriminazioni o cose simili, sono stati trattati benone.

Solo che un problema c'è...
due giorni dopo il mio arrivo a Bordò scopro di essermi dimenticato (da tempo immemore) un bellissimo (ed affilatissimo) coltello a serramanico Opinel, numero 8 per chi lo conosce, lama INOX lunga quanto il mio palmo della mano.
E l'ho dimenticato nel taschino anteriore (quello piccolo e superficiale) dello zainetto che mi son portato come bagaglio a mano in aereo.

Ok, sono un cretino; ma qualcosa nei controlli non va; o più semplicemente ho realizzato con i miei occhi che i controlli antiterrorismo, per quanto paranoici, non saranno mai efficaci al 100%. Ma magari nemmeno al 90%...

Inquietudine...

Etichette: ,

4 Comments:

Anonymous Giovanni dice...

ricordo di essere entrato in luoghi tipo Versailles e il Louvre col victorinox..che pure è svizzero!

16/3/07 02:56  
Anonymous zob dice...

cazzarola sono però un pò imbranati! mha così è la vita!

17/3/07 12:41  
Blogger Ripe dice...

E pensa che io devo andare a londra in aeereo da Bulaign!

21/3/07 14:33  
Blogger piero tasso dice...

sì, ma il mio post non è un buon motivo per presentarsi all'imbarco con un machete, eh!

21/3/07 16:21  

Posta un commento

link a questo post:

Crea un link

<< Home