6.2.07

Passion is a Fashion

su Wikipedia stiamo lavorando molto alla voce sui Clash ed alle varie voci di approfondimento.
Bella occasione per riprendere in mano alcuni dischi che non ascoltavo da tempo, per leggermi un libro (500 pagine) sui Clash, riprendere in mano un poco di cose, e riconciliarmi con una Wikipedia le cui tensioni mi avevano stufato.
Il lavoro è ad un buon punto, ma manca ancora molto... con calma, mi diverto a trovare le informazioni giuste e precise, a trovare le citazioni, a chiarire i punti controversi.

Passo le ore ad ascoltare le loro canzoni ed a leggere le interviste loro e dei loro collaboratori... doveva essere un ambiente realmente esaltante, la passione per questo gruppo e per l'ambiente e le idee che circolavano mi prende sempre più.
Il fatto che più mi esalta è che ancora oggi molti di quei messaggi restano attualissimi: lo spostamento a destra della società, la precarietà del lavoro, la spregiudicata politica estera statunitense e non solo... son tutti argomenti, così come l'incoscienza della società riguardo i suoi problemi, drammaticamente attuali.

Chi non si indigna con canzoni come "Washington Bullets" o si commuove con "Charlie don't Surf", due a caso? Oppure si lascia trascinare dall'energia di "White riot" o dal ritmo di "The Magnificent Seven"...

Vorrei comprare dischi da Lee Perry e passeggiare per i luoghi della Londra in fermento degli anni settanta. Forse solo per cercare di portare un po' del fermento anche da noi, oggi, smorti...
...White people go to school
Where they teach you how to be thick...
Mioddio... sono un nostalgico di tempi nei quali non ho neppure vissuto...

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

link a questo post:

Crea un link

<< Home